sentenza da Barcellona P. G., Sicilia, vince un altro informatore

Abbiamo ricevuto le due parti più importanti della sentenza : Motivazioni e Sentenza finale.

Essendo la sentenza recentissima (05.10.2018) non è ancora disponibile on line. L’Avv. difensore, come riportato nella sentenza, è il Prof. Avv. Antonio Pileggi.

Il Prof. Pileggi, Calabrese, è ormai molto conosciuto e stimato nel settore degli informatori del farmaco e tanti di essi hanno beneficiato della sua difesa. Da quanto ci risulta, questo docente universitario, dal 2009 titolare della cattedra di diritto del Lavoro presso la Facoltà di Economia dell’Università di Roma Tor Vergata, oltre che di altre precedenti cattedre, non ha mai perso una causa nel campo dell’informazione del farmaco.
Le sue difese, a nostro parere, servono a formare quella giurisprudenza italiana, che chiarirà progressivamente le varie problematiche della categoria degli informatori.

Dr. Prof. F. A. Lupinacci

Presidente della Onlus di diritto

 

……Deve considerarsi simulato il contratto di agenzia stipulato per lo svolgimento di attività di informatore medico scientifica di conseguenza in mancanza di un progetto il rapporto di lavoro deve considerarsi come di natura subordinata ai sensi dell’art.69 primo comma del d.lgs n.276 del 2003 e il recesso deve essere considerato come licenziamento illeggittimo se privo di giusta causa e di giustificato motivo o se fondamentalmente viziato secondo la normativa dei licenziamenti. Lo ha stabilito il tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto (dott.ssa Valeria Todaro) in una causa contro la xxxxx promossa da ISF xxxxx xxxxxxx finto agente difeso dal Prof. Avv. Antonio Pileggi.