Tumori: l’EMA raccomanda l’autorizzazione alla vendita in UE per il larotrectinib

Arriva in Europa una nuova arma per il trattamento di tumori solidi che presentano una particolare alterazione genetica, la fusione di geni NTRK (Neurotrophic Tyrosine Receptor Kinase). Il farmaco è il larotrectinib e il Comitato per i farmaci ad uso umano (Chmp) dell’Agenzia europea dei farmaci (Ema) ne ha raccomandato l’autorizzazione alla vendita nell’Unione europea.

Il medicinale è indicato per i pazienti il cui tumore è diffuso o non può essere rimosso chirurgicamente, e non hanno altre valide alternative terapeutiche, e per quei tipi di cancro che non hanno avuto origine nel sangue o nel midollo spinale. Prima che i pazienti inizino il trattamento, deve essere fatto un test che confermi la presenza della mutazione nel tumore

AIFA: aggiornamento carenza Mitomycin-C
Farmaceutica: a giugno 2019 si registra il +34,5% sull'export

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde