Tumori, le cellule killer muiono con la gravità zero

L’ ipotesi suggerita dalla ricerca australiana è che i tumori non possano più percepire ciò che li circonda

Lo spazio si candida a diventare la nuova frontiera della ricerca contro il cancro. Uno studio australiano ha dimostrato che condizioni di gravità simili a quelle presenti nella stazione spaziale internazionale (Iss) hanno avuto un notevole effetto sulle cellule tumorali: “In 24 ore, in questa condizione di micro-gravità, l’ 80-90% delle cellule muore senza trattamento farmacologico“, afferma Joshua Chou dell’ Università della Tecnologia di Sydney (Uts), che ha messo a punto un nuovo device in grado di replicare condizioni di gravità vicine allo zero. “Abbiamo inserito nel simulatore quattro diversi tipi di tumori: alle ovaie, al seno, al naso e ai polmoni – ha spiegato Chou alla ‘Abc’ – Riducendo la gravità, abbiamo registrato che le cellule non riescono più a comunicare tra loro. Un effetto che incide sulla loro sopravvivenza”.

[continua…]

Toscana, individuati quattro centri per la terapia Car-T
Scambio di farmaci, 17 bambini con la sindrome da «lupo mannaro»

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde