Tossine ambientali causa di Parkinson e diabete

Secondo uno studio realizzato dall’Università di Pisa in collaborazione con l’Università de L’Aquila e apparso sulla rivista Pharmaceuticals, le tossine ambientali costituiscono un fattore di rischio in relazione a patologie quali Parkinson e diabete.

Come spiega lo studio, esiste una vulnerabilità condivisa tra neuroni dopaminergici e beta-cellule pancreatiche. Il lavoro di ricerca è stato svolto nell’arco di 3 anni e, come specifica il professor Marco Scarselli, associato di Farmacologia, ha evidenziato che alcune tossine ambientali quali, ad esempio, il pesticida rotenone, possono contribuire all’insorgenza non sono del morbo di Parkinson ma anche del diabete.

KOLINPHARMA®: il CDA approva la costituzione di KOLINPHARMA SUISSE S.A.
Gli italiani amano i brand anche in materia di farmaci

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde