Sputnik batte Pfizer nella lotta ad Omicron

In base da uno studio svolto dall’Istituto Spallanzani e pubblicato su medRxiv, il vaccino russo Sputnik è più efficace di Pfizer contro la variante Omicron. Il lavoro di analisi è stato svolto in Italia e ha coinvolto individui vaccinati con i sieri Pfizer e Sputnik V e “con un livello simile di anticorpi IgG e attività neutralizzante del virus (VNA) contro la variante Wuhan”.

Il team di ricerca è composto da 12 scienziati italiani e 9 russi, che hanno lavorato sotto la guida del direttore dell’Istituto Spallanzani, Francesco Vaia, e del direttore del Centro Gamaleya, Alexander Gintsburg.

In base a quanto emerso, i principali vantaggi di Spuntnik sono l’impiego della glicoproteina S nativa e l’uso a regime di vaccinazione prime- boost eterologo.

Austria primo paese europeo a rendere obbligatorio il vaccino Covid
Sospesi 1.300 medici no vax: la dura reazione di Anelli (FnomCeo)

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde