Regno Unito avvia uno studio sull’immunizzazione con due vaccini diversi

Il Regno Unito ha avviato una sperimentazione su 800 volontari di età superiore ai 50 anni volta a verificare la possibilità di somministrare due vaccini diversi: uno per la prima dose ed un secondo per il richiamo. I vaccini coinvolti sono quelli sviluppati da Oxford-AstraZeneca e Pfizer-BioNTech. Lo studio avrà la durata di 12 mesi, prende il nome di ‘Com-Cov’ ed è gestito dal National Immunisation Schedule Evaluation Consortium.

Sorgono tuttavia diversi dubbi da parte della comunità scientifica a partire dal presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli che riferisce: “Non dico che non possa funzionare, però starei su una strada solida e consolidata”.

Primo rapporto AIFA sulla sorveglianza dei vaccini COVID-19
Reggio Calabria: ISF vaccinati possono accedere alle strutture del Grande Ospedale Metropolitano

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde