Per combattere l’Alzheimer Biogen prova anche la terapia genica.

Accordo (potenziale) da $2,4 mld con Sangamo

In un affare che potenzialmente potrebbe svariati miliardi di dollari, Biogen e la società di gene-editing Sangamo Therapeutics hanno deciso di esplorare se la tecnologia di quest’ultima è in grado di trattare una serie di condizioni neurologiche, tra cui il morbo di Alzheimer. L’idea alla base delle ricerche di Sangamo è di regolare l’espressione di proteine coinvolte nella patogenesi dell’Alzheimer. L’accordo rappresenta un successo per la tecnologia di Sangamo che in tempi recenti è stata un po’ eclissata dalla CRISPR.

Sangamo è leader nella tecnologia di editing genomico nota come Zinc finger o nucleasi a dita di zinco che consente di intervenire in modo preciso nel DNA di cellule di un particolare tessuto del corpo umano: come inviare un chirurgo in miniatura direttamente sul luogo dell’operazione. L’idea alla base delle ricerche di Sangamo è di regolare l’espressione di proteine coinvolte nella patogenesi dell’Alzheimer. L’accordo rappresenta un successo per la tecnologia di Sangamo che in tempi recenti è stata un po’ eclissata dalla CRISPR.

I termini dell’accordo lasciano a Sangamo la responsabilità delle prime attività di ricerca, con costi ripartiti tra le due biotech. Biogen prenderà il controllo dello sviluppo una volta che i farmaci saranno vicini ai test sull’uomo.

La grande biotecnologia ha accettato di pagare a Sangamo 350 milioni di dollari in anticipo, e ha messo sul tavolo quasi 2,4 miliardi di dollari che saranno corrisposti al superamento delle varie fasi della ricerca. Il pagamento anticipato di 350 milioni di dollari a Sangamo è suddiviso in un canone di licenza di 125 milioni di dollari e un acquisto di nuove azioni Sangamo per 225 milioni di dollari. Biogen sta acquistando circa 24 milioni di azioni a 9,21 dollari per azione. Oltre ai pagamenti per le milestones, Sangamo potrebbe anche ricevere royalty a una o più cifre, da una a due cifre, sulle vendite commerciali nette di prodotti provenienti dalla collaborazione. Le azioni di Sangamo sono aumentate di quasi il 40% dopo il giovedì di chiusura del mercato, venendo scambiate a 9,30 dollari.

[continua…]

Bayer, utili in crescita per il 2020
Farmaci: 9 cessate commercializzazioni

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde