Oncologia, arriva in Italia un nuovo biosimilare di trastuzumab

Mylan annuncia la disponibilità nel nostro Paese di una nuova opzione per pazienti con tumore al seno e carcinoma gastrico. Il farmaco è stato sviluppato in partnership con Biocon

Arriva in Italia un nuovo biosimilare di trastuzumab per pazienti con tumore al seno e carcinoma gastrico. Lo annuncia oggi una nota dell’azienda Mylan, che ha co-sviluppato il farmaco (nome commerciale “Ogivri”) con l’indiana Biocon per il mercato globale.

Le indicazioni

Il farmaco è indicato per il trattamento di pazienti con carcinoma mammario in stadio precoce HER2 positivo (EBC), carcinoma mammario metastatico (MBC) e carcinoma gastrico metastatico (MGC).  Il medicinale può essere prescritto sia in monoterapia sia in combinazione con altri medicinali, a seconda della diagnosi

L’approvazione del farmaco in Europa si basa sui dati dello studio clinico di Fase III (HERITAGE) che include la valutazione della similarità nei test analitici, negli studi preclinici e clinici. I risultati non hanno dimostrato differenze clinicamente significative in termini di qualità, potenza e sicurezza, stabilendo quindi biosimilarità con il prodotto di riferimento.

23 nuovi farmaci in commercio
La salute nelle Regioni: Promosse Veneto e Trentino-Alto Adige, flop per Campania e Valle d’Aosta. Ecco la nuova indagine dell’Istat

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde