Nuove Pillole Dimagranti Derivate da Piante

Una nuova speranza per chi combatte l’obesità arriva direttamente dalla natura, con la presentazione di due farmaci dimagranti “green” derivati dalle piante e selezionati attraverso l’intelligenza artificiale. Questa innovativa scoperta, frutto di uno studio spagnolo, sarà presentata a Venezia durante il Congresso europeo sull’obesità (Eco 2024, 12-15 maggio).

I due composti vegetali, individuati dall’intelligenza artificiale come i più promettenti per lo sviluppo di farmaci dimagranti, agiscono con lo stesso meccanismo di Ozempic e altri antidiabetici con effetto anti-obesità. Gli autori dello studio spiegano che questi farmaci potrebbero essere meno soggetti a effetti collaterali e più comodi da assumere, poiché disponibili in formato pillola anziché da iniettare.

Le pillole dimagranti derivate dalle piante potrebbero un giorno fare concorrenza agli antidiabetici come la semaglutide, offrendo un’alternativa più naturale e conveniente per chi cerca di perdere peso. Questa scoperta è particolarmente significativa considerando che molti farmaci dimagranti peptidici possono causare effetti collaterali come nausea, vomito, ansia e irritabilità.

Farmacia Ospedaliera 3.0: al Monaldi di Napoli fa Risparmiare Mezzo Milione
Tumori: in Italia scarsa istruzione causa 1 decesso su 4

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde