Nel 2040, il 10% degli italiani potrebbe avere il diabete

Secondo le proiezioni Istat, nel 2040 il 10% della popolazione italiana potrebbe avere il diabete, continuando il trend attuale. Durante il 17° Italian Barometer Diabetes Summit 2024, è stato presentato l’Italian Barometer Diabetes Report, che fornisce una panoramica sulla pandemia del diabete in Italia. L’evento, organizzato in collaborazione con varie istituzioni e sostenuto da Novo Nordisk, ha coinvolto esperti che hanno discusso l’impatto economico, sociale, clinico e politico del diabete, con l’obiettivo di migliorare le politiche sanitarie.

Attualmente, circa 3,9 milioni di italiani hanno il diabete, pari al 6,6% della popolazione. Il report evidenzia come i fattori socio-demografici e socio-economici, come età avanzata, sesso maschile, residenza nel Sud e basso livello di istruzione, aumentino il rischio di sviluppare la malattia. L’obesità e la sedentarietà sono ulteriori fattori di rischio significativi. L’invecchiamento della popolazione e le malattie croniche contribuiscono a peggiorare la qualità di vita dei pazienti diabetici.

Il coinvolgimento dei pazienti nella ricerca clinica è essenziale per sviluppare terapie efficaci e le partnership strategiche sono fondamentali per promuovere l’innovazione. Il report sottolinea anche la necessità di una maggiore uniformità nei programmi di prevenzione e cura del diabete in tutto il territorio italiano, sfruttando tecnologie come la telemedicina per migliorare l’accesso alle cure e ridurre le disparità regionali.

Johnson & Johnson punta a 20 nuove terapie e 50 indicazioni terapeutiche entro il 2030
AIFA: Tavolo tecnico per la revisione delle Note e dei Piani terapeutici

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde