Mantovani: “Allenare l’immunità innata con i vaccini”

Vaccinarsi contro un agente infettivo specifico per essere più reattivi anche contro altri virus e batteri. È il concetto di “protezione agnostica” e di innalzamento della soglia dell’immunità innata, che potrebbe rivelarsi utile anche contro Covid-19. Sul New England Journal of Medicine l’articolo di Alberto Mantovani

Il sistema immunitario può essere “allenato”, anche per combattere Covid-19. In particolare, a essere usata anche contro il fin troppo noto Sars-Cov2 è l’immunità innata, la prima linea di difesa che l’organismo utilizza contro i patogeni. Questa risolve il 90% dei problemi causati dal contatto con batteri e virus e si accompagna all’immunità adattiva, la nostra linea di difesa più specifica, che può essere stimolata e dunque potenziata con i vaccini. L’idea dunque – stando ai dati più recenti – è che anche il sistema immunitario innato possa essere allenato.

Come funziona l’immunità innata

Lo conferma Alberto Mantovani, direttore scientifico di Humanitas e professore emerito di Humanitas University, che descrive il fenomeno insieme al collega Mihai Netea (Olanda) sul New England Journal of Medicine. Nell’articolo Trained Innate Immunity, Epigenetics and Covid-19 scrive infatti: “Vaccinarsi può aumentare il tono di base dell’immunità innata, come in un allenamento, e innescare la resistenza antimicrobica definita ‘agnostica’”.

“Tale addestramento è direttamente collegato alla resistenza alle malattie infettive – continua – come probabilmente accade anche per Covid-19. In questo processo giocano un ruolo chiave le cellule mieloidi, in particolare i macrofagi, attori centrali dell’immunità innata che, con la loro diversità e plasticità, contribuiscono all’attivazione, all’orientamento e alla regolazione delle risposte immunitarie adattive”.

Come “allenare” il sistema immunitario innato

Per allenare il sistema immunitario al momento esistono due strade: sottoporsi alle vaccinazioni raccomandate, compresa quella antinfluenzale stagionale, e condurre uno stile di vita sano. Principio quest’ultimo, sintetizzato nella formula 0-5-30: ogni giorno zero sigarette, 5 porzioni di frutta e verdura fresche, 30 minuti di esercizio fisico moderato. L’obesità disorienta il sistema immunitario ed è un fattore di rischio, anche per Covid-19.

Export nazionale: male il 2020 (-11,3%), ma c’è ottimismo per la ripresa nel 2021
Farmaci: Weekly update del 13 settembre 2020

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde