La concorrenza degli ospedali alle case farmaceutiche

Le terapie cellulari sono il trattamento del futuro in ambito oncologico. Il problema? Costano tanto. Per ridurre la fattura delle case farmaceutiche, gli ospedali svizzeri intendono allearsi al fine di sviluppare le proprie terapie cellulari.

La nuova terapia cellulare messa a punto dalla Novartis per curare varie forme di leucemia dovrebbe costare attorno ai 300’000 franchi (circa 270 mila euro).

Troppo, affermano alcuni. “Siamo convinti che queste terapie oncologiche possono essere realizzate con costi ben inferiori”, dichiara alla NZZ am Sonntag Roger von Moos, presidente del Gruppo svizzero di ricerca clinica sul cancroLink esterno (SAKK) e responsabile del reparto di oncologia dell’ospedale cantonale di Coira. Il prezzo potrebbe scendere di almeno un terzo, sostiene von Moos.

[continua…]

Generici: Pfizer e Mylan grande accordo in vista
Sanofi: utile netto in calo nel secondo trimestre 2019

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde