Iperico per disturbi depressivi: attenzione ai rischi

L’Iperico, noto sin dall’antichità e utilizzato come amuleto, è una pianta medicinale ancora oggi impiegata. Tuttavia, il suo utilizzo può nascondere alcune insidie che è bene conoscere.

In particolare, per iperico si intendono le sommità fiorite della pianta erbacea Hypericum perforatum L. (Fam. Hypericaceae). Questa pianta, nota anche con il nome comune di erba di San Giovanni, cresce in maniera spontanea in Europa, America settentrionale, Asia e Africa durante l’estate.

Oggi, l’iperico è impiegato per il trattamento di alcuni disturbi, tra i quali inquietudine nervosa, affezioni della pelle e malattie da infezioni batteriche ma, soprattutto, per i disturbi depressivi minori.

Vaccino COVID: cerotto combatte le varianti meglio del vaccino tradizionale
Key Account Management: nuova strategia per il Life Science?

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde