In arrivo lo Spray nasale contro la Sars-CoV-2

L’azienda italo-svizzera Apr Applied Pharma Research s.a. ha sviluppato uno spray nasale contro la Sars-CoV-2 ma con un occhio ai possibili futuri nuovi virus respiratori. La tecnologia è già stata brevettata.

A spingere l’azienda verso lo sviluppo di questa innovazione in campo farmaceutico, sono state le statistiche europee di adozione alla campagna vaccinale. Secondo le stime, in Unione Europea, circa il 20-30% della popolazione non si vaccinerà. Le ragioni di tale scelta sono numerose: non solo persone contrarie al farmaco, ma anche pazienti le cui condizioni cliniche non rendono possibile l’adozione del vaccino. Lo spray punta proprio a supportare questa fetta di persone.

La sperimentazione è attualmente in corso all’Irccs ospedale San Martino di Genova. Qualora andasse a buon fine, entro fine anno  o spray potrebbe entrare in commercio.

Vaccinazioni sul luogo di lavoro: le prime indicazione del Garante Privacy
L’11% dei pazienti oncologici rifiuta i vaccini anti Covid

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde