Farmaci 3D: Innovazioni, Sfide e Potenzialità

La prospettiva della medicina personalizzata ha portato l’attenzione sul ruolo cruciale della personalizzazione anche dei farmaci, considerando che le terapie standard non sempre soddisfano le esigenze individuali dei pazienti. In questo contesto, la stampa 3D emerge come una tecnologia promettente per la creazione di medicinali su misura.

La stampa 3D consente la produzione strato su strato di farmaci utilizzando materiali contenenti il principio attivo, offrendo un’ampia flessibilità in termini di forma, dimensione e struttura interna. Tuttavia, nonostante i recenti progressi, l’utilizzo dei farmaci stampati in 3D è ancora limitato da ostacoli legislativi ed economici.

In campo farmaceutico, le stampanti 3D sono state principalmente utilizzate per la ricerca preclinica e alcune aziende hanno sviluppato prodotti per le farmacie ospedaliere. Tuttavia, secondo gli esperti, l’attuale produzione su larga scala non sfrutta appieno il potenziale della tecnologia per la personalizzazione dei farmaci.

Sebbene siano stati ottenuti importanti successi, come l’approvazione del primo medicinale stampato in 3D nel 2015, molti dei farmaci attualmente prodotti non offrono un livello significativo di personalizzazione. Questo è dovuto principalmente ai costi elevati e ai rigidi controlli di sicurezza necessari per i farmaci su larga scala.

Tuttavia, ci sono segnali positivi che indicano un interesse crescente verso la stampa 3D nel settore farmaceutico. Alcune aziende stanno esplorando modelli di produzione più flessibili per fornire farmaci personalizzati a livello locale, specialmente nelle farmacie ospedaliere.

L’obiettivo finale è quello di offrire terapie su misura per pazienti di tutte le categorie, compresi anziani, bambini e persone con esigenze specifiche, come i pazienti affetti da malattie rare. Tuttavia, per raggiungere questo obiettivo, è necessario superare sfide significative legate alla regolamentazione, ai costi e alla sicurezza.

Francia: multe ai pazienti che non si presentano alle visite mediche
Sanità: 4 anziani su 10 esclusi da cure migliori

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde