Diabete, possibile rischio cuore da 2 farmaci molto usati

Due farmaci molto prescritti per il diabete di tipo 2 – sulfaniluree e insulina basale – potrebbero aumentare considerevolmente il rischio di eventi cardiovascolari come infarto, ictus e insufficienza cardiaca rispetto a nuove classi di farmaci, secondo una ricerca condotta presso la Northwestern Medicine a Chicago. Lo studio ha coinvolto 132.737 pazienti che avevano da poco iniziato ad assumere una seconda terapia dopo il farmaco di prima scelta. La ricerca sarà pubblicata sulla rivista JAMA Network Open. Si tratta del primo studio di comparazione tra i farmaci di seconda linea per il diabete sul fronte del potenziale rischio cardiovascolare nei pazienti diabetici.

I risultati di questo studio, sostiene Matthew O’Brien che ha condotto il lavoro, “richiedono un cambio di paradigma nel trattamento del diabete”. Sia sulfaniluree sia insulina basale sono prescritti di frequente come seconda terapia a pazienti che assumono metformina e hanno bisogno di una terapia aggiuntiva perché la metformina non funziona bene o non è ben tollerata. L’insulina basale agisce a rilascio lento e controllato nell’organismo nel corso del giorno.

Al bando il colesterolo ‘cattivo’ con una nuova classe di farmaci
Classificazioni / modifiche di classificazione / riclassificazioni di medicinali

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde