Diabete: disponibile in Italia un cerotto tecnologico che monitora la glicemia in tempo reale

Per i pazienti diabetici è ora disponibile in Italia un nuovo sistema di monitoraggio flash del glucosio che prende il nome di Freestyle libre 2 e che sostituisce in modo sicuro l’auto-monitoraggio della glicemia, evitando la necessità di pungere il dito.

Non solo. Il nuovo dispositivo offre allarmi glicemici opzionali, grazie ai quali i pazienti o i familiari saranno avvertiti qualora i livelli glicemici dovessero sconfinare nell’ipo e nell’iperglicemia, consentendo di apportare i necessari correttivi per riportare il glucosio entro l’intervallo normale.

«Il prodotto oggi è acquistabile sul nostro sito ufficiale ma stiamo lavorando con le amministrazioni regionali per renderlo disponibile in regime di rimborso. È già presente nelle delibere di rimborso e la regione Campania si è già attivata in questo senso e il prodotto è rimborsabile in base alle caratteristiche definite dall’amministrazione» ha precisato Massimiliano Bindi, Regional director of Southeast Europe and Italy Diabetes Care, di Abbott, l’azienda che ha sviluppato il device.

Come funziona Freestyle Libre 2
Il dispositivo consta di un cerotto adesivo da applicare sulla retro del braccio e da tenere fino a un massimo di 14 giorni. La presenza di un sensore di elevata qualità legge i livelli ematici di glucosio, eliminando la necessità della puntura sul dito.

Tramite la tecnologia Bluetooth, ogni minuto i dati del glucosio vengono trasmessi al lettore specifico o a uno smartphone compatibile tramite l’app FreeStyle LibreLink. Con una scansione indolore del sensore della durata di un secondo, è possibile visualizzare il valore del glucosio in tempo reale, la freccia di tendenza e lo storico dei livelli di glucosio. Tramite l’app i familiari possono visualizzare le letture del glucosio dei propri cari da remoto.

[continua…]

 

Regione Sicilia: ospedali e ambulatori nuovamente accessibili agli ISF dal 15 giugno.
Coronavirus, chiesto l'ok per primo farmaco in Europa

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde