Covid-19, l’Oms lancia un mega trial globale con i quattro farmaci più promettenti

Remdesivir, clorochina e idrossiclorochina, ritonavir/lopinavir da soli e in associazione all’interferone beta: sono i trattamenti per ora nel mirino dello studio Solidarity, partito lo scorso venerdì. Ma nuove molecole potrebbero entrare o altre uscire in base ai dati

Lo scorso venerdì l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha dato il via libera a un ampio studio clinico mondiale, chiamato Solidarity, che testerà quattro tra i farmaci che si sono rivelati più incoraggianti nella lotta alla Covid-19. Gli scienziati hanno suggerito dozzine di composti esistenti per la sperimentazione, ma l’Oms si sta concentrando su quelle che ritiene le quattro terapie più promettenti: remdesivir, un composto antivirale sperimentale sviluppato da Gilead contro l’ebola; Clorochina e idrossiclorochina, trattamento per la malaria testato per la prima volta durante la seconda guerra mondiale; ritonavir/lopinavir, combinazione di farmaci sviluppata da Abbott contro l’Hiv, che sarà testata da sola e in associazione con l’interferone beta.

L’elenco dei farmaci anti Covid-19 da testare con precedenza, è stato messo insieme per l’Oms da un gruppo di scienziati che da gennaio, hanno valutato le evidenze disponibili per ciascuna terapia candidata. Il gruppo ha selezionato i trattamenti che avevano la più alta probabilità di efficacia; il maggior numero di dati di sicurezza in base all’uso precedente; la disponibilità in fornitura sufficiente per trattare un numero considerevole di pazienti se lo studio ne dimostrerà il funzionamento.

[continua…]

Coronavirus. Chiusura fino al 3 aprile di tutte le attività produttive tranne quelle essenziali e strategiche.
Covid-19, Angelini: “Fino a oggi donate 20 tonnellate di gel a Regioni e Protezione civile”

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde