CART-T made in Italy: trattati con successo 3 bambini affetti da leucemia

I primi tre bambini sottoposti alla terapia con cellule CAR-T in Italia, sono stati trattati con successo attraverso l’impiego di una produzione automatizzata innovativa. I piccoli pazienti erano affetti da leucemia linfoide acuta a precursori B-cellulari (LLA-BCP), refrattaria a tutte le terapie convenzionali.

Sono state impiegate cellule geneticamente modificate prodotte presso l’Officina Farmaceutica dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù (OPBG) di Roma grazie ad un sistema automatizzato. Si tratta di un sistema sviluppato nell’ambito del progetto CART-T, promosso dal Parlamento italiano. A tal fine sono stati stanziati 10 milioni di euro al Ministero della Salute con l’obiettivo di offrire questo approccio terapeutico sul territorio italiano.

Medici temono la prescrizione di farmaci oppioidi: necessaria maggiore formazione
Il futuro dell'Informatore Scientifico: se ne parla nel webinar di IQVIA

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde