Car-T: pazienti eleggibili, indicazioni del farmaco e effetti collaterali

Aspettando la terapia Car-T. È quello che sta facendo l’Italia, in attesa che l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) concluda la trattativa sul prezzo del rivoluzionario farmaco, già approvato lo scorso anno in Europa e in diversi Stati membri. Nel frattempo clinici, centri e pazienti si preparano, come hanno raccontato Paolo Corradini, direttore della divisione di ematologia della Fondazione IRCCS Istituto nazionale dei tumori di Milano e Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di Sanità e Direttore del dipartimento di Onco-ematologia pediatrica, terapia cellulare e genica dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, in occasione del primo Workshop italiano sulle Car-T Cells tenutosi a Milano lo scorso 24 giugno.

Integratori al collagene: nessuno studio conferma le proprietà miracolose
Farmaci antidepressivi: lo studio che li collega ai casi di suicidio

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde