Cancro, “così uno zucchero contrasta la crescita delle cellule tumorali”

È quanto emerge da uno studio pubblicato online su Nature da un team di studiosi britannici. Sebbene si tratti di risultati promettenti, sono necessarie ulteriori ricerche per confermare l’effetto del mannosio avvertono i ricercatori

Un’arma dolce per contrastare il tumore. La somministrazione di uno zucchero semplice, il mannosio, da sola o abbinata alla chemioterapia rallenta la crescita tumorale nei topi. È quanto emerge da uno studio pubblicato online su Nature da un team di studiosi britannici. Sebbene si tratti di risultati promettenti, sono necessarie ulteriori ricerche per confermare l’effetto di questo zucchero, avvertono i ricercatori. Ma come mai il mannosio ha questo effetto? Molti tumori subiscono cambiamenti metabolici e mostrano un aumento dell’assorbimento di glucosio. Ciò ha fatto ipotizzare che la somministrazione di alcuni tipi di zucchero influenzasse la loro crescita. Il team di Kevin Ryan di Cancer Research Uk a Glasgow ha studiato gli effetti del mannosio monosaccaride sulla crescita delle cellule tumorali. Ebbene, secondo i ricercatori questo zucchero riduce la crescita delle cellule tumorali e potrebbe interferire con il metabolismo del glucosio. Inoltre il mannosio ha aumentato significativamente la morte cellulare quando veniva somministrato insieme ai chemioterapici cisplatino o doxorubicina.

BONO "INDUSTRIA FARMACEUTICA ITALIANA LEADER AL MONDO"
Caso Avastin-Lucentis, l'Europa: si può usare il farmaco meno caro contro la maculopatia

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde