Alzheimer: scoperto un nuovo farmaco

Identificato un possibile nuovo farmaco in grado di modulare un enzima chiave coinvolto nella formazione delle placche dell’Alzheimer. La ricerca è stata condotta dai ricercatori dell’Università della California a San Diego e del Massachusetts General Hospital e pubblicata sul Journal of Experimental Medicine. Il farmaco sembra risultare sicuro ed efficace su roditori e scimmie, aprendo la strada a future sperimentazioni sugli esseri umani.

La ricerca rivela che i modulatori della gamma-secretasi (Gsm), invece di inibire l’enzima gamma-secretasi, alterano la sua attività in modo da produrre meno peptidi A-beta, inclini a formare placche. Secondo i dati emersi dallo studio, dosi ripetute e basse di Gsm sono state in grado di eliminare la produzione di A-beta42 riducendo i livelli di A-beta42 fino al 70%.

I piani della UE per l'e-commerce e il divieto italiano per i farmaci veterinari
Veneto: Vaccinazione ISF prevista dal 15 marzo

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde