Alcuni farmaci somministrati a soggetti trapiantati prevengono il Covid-19

Un gruppo di ricercatori dell’ospedale Niguarda di Milano ha recentemente scoperto che alcuni medicinali immunosoppressivi utilizzati per le persone che hanno subito un trapianto d’organo sono in grado di prevenire le infezioni Covid.

Lo studio ha coinvolto 40 Centri Trapianto in tutta Europa coordinati dagli specialisti dell’Epatologia e del Transplant Center dell’Ospedale Niguarda di Milano. I farmaci oggetto della ricerca, il Tacrolimus in particolare, si sono dimostrati utili nel prevenire forme più gravi di coronavirus. In Spagna sono già in corso sperimentazioni su pazienti non trapiantati che prevedono la somministrazione di una terapia di combinazione dove si utilizzano il Tacrolimus e steroidi.

AstraZeneca, Gsk e BeiGene dimezzano i prezzi dei farmaci per entrare nel mercato cinese
Il Regno Unito autorizza il vaccino Covid di AstraZeneca

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde