Al via la partnership tra Bms, Pfizer Alliance e Fitbit per la fibrillazione atriale

L’annuncio è stato dato al Time 100 Health summit di New York una collaborazione per contribuire alla diagnosi tempestiva della fibrillazione atriale (Afib)

Bristol-Myers Squibb, Pfizer Alliance e Fitbit hanno annunciato al Time 100 Health summit di New York una collaborazione per contribuire alla diagnosi tempestiva della fibrillazione atriale (Afib).

Gli obiettivi

Bms-Pfizer Alliance e Fitbit intendono collaborare allo sviluppo di contenuti educativi e di orientamento per supportare le persone soggette a un rischio maggiore di fibrillazione atriale. Dopo la presentazione e l’approvazione da parte della Food and drug administration (Fda) del software di rilevamento Afib sui dispositivi Fitbit, le parti intendono fornire agli utenti le informazioni appropriate per incoraggiare e rendere più consapevoli le consultazioni con i propri medici. Già Bms e Pfizer Alliance avevano lanciato vari programmi multimediali (e multicanali) contro la fibrillazione atriale nel 2018, ma adesso la partnership si amplia. Tra l’altro a giugno 2019 Fitbit aveva già siglato un accordo con la società che gestisce l’app Cardiogram per integrare i suoi dispositivi indossabili. In sostanza i device monitorano varie condizioni di salute come diabete, ipertensione, ifib e apnea notturna mettendo insieme i dati. A questo punto fornisce un’altra serie di dati sui rischi di ictus o infarto.

[continua…]

Biosimilari: da cinque società scientifiche no alla sostituibilità automatica
Tubercolosi. Oms: “Nel mondo si riduce il numero di decessi. Ma 3 mln di persone non ricevono cure. In Italia registrati 3.900 casi”

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde