Umbria: sospesa la prenotazione del vaccino per gli ISF

Dall’Umbria arriva lo stop alla prenotazione delle somministrazioni delle dosi del vaccino Astrazeneca per adeguare il quadro regionale alle indicazioni del piano nazionale. La decisione è legata alla volontà della Regione di dare priorità alle categorie di persone considerate “fragili” e agli anziani.

La sospensione riguarda anche gli Informatori Scientifici del Farmaco oltre, tra gli altri, a manutentori di dispositivi elettromedicali, protezione civile, centri operativi comunali, operatori dei tribunali, personale impegnato in assistenza domiciliare.

Chi ha già effettuato la prenotazione riceverà comunque il vaccino. Resta aperta la possibilità di prenotazione solo per le categorie prioritarie, così come indicate nel nuovo piano nazionale.

Abruzzo: via libera al vaccino per gli Informatori
La Camera approva due mozioni per la liberalizzazione dei brevetti farmaceutici

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde