Sicilia: Misure stringenti per evitare episodi di corruttela in corsia

L’assessore regionale alla salute, Ruggero Razza, ha inviato una direttiva ai Commissari delle Aziende del Sistema sanitario regionale e per conoscenza, all’Anac, all’Aifa e all’Agenas e al Presidente della Regione, per regolamentare l’accesso degli informatori scientifici sia del farmaco che degli integratori e/o dei potenziali fornitori alle strutture sanitarie regionali.

Nel documento si richiede una raccolta dei dati che andranno, poi, incrociati con quelli in possesso delle Autorità di regolazione del settore, cioè dall’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco).

Industria farmaceutica: la Toscana riveste un ruolo principale
Effetto placebo utilizzato in alcuni casi come strumento terapeutico

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde