Medici non vaccinati: l’80% lavora ancora

Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici Chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo), ha chiarito la questione riguardante la sospensione dei Medici che non hanno aderito alla campagna vaccinale. Secondo Anelli, si stima che l‘80%” dei medici e operatori sanitari non vaccinati come da obbligo contro il coronavirus ancora lavorano “perché la legge non è applicata“.

Il compito di verificare l’effettiva immunizzazione è stato demandato alle Asl e gli Ordini professionali non possono intervenire. Al momento, specifica Anelli, “gli Ordini dei medici che hanno ricevuto elenchi parziali dei non immunizzati e hanno potuto assumere i provvedimenti di sospensione dall’Albo, secondo il monitoraggio Fnomceo, sono una ventina. Ma abbiamo 106 Ordini in Italia”.

Griglia Lea: Veneto, Toscana ed Emilia Romagna nella top 3
Luci e ombre delle autorizzazioni fast-track di FDA

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde