Manovra: Farmaci e dispositivi medici esentati dalla plastic tax

L’emendamento 17.000 presentato dal Governo in Commissione Bilancio al Senato modifica l’articolo 79 del disegno di legge di Bilancio esentando farmaci e dispositivi medici dalla plastic tax. Intanto, è stato ritirato l’emendamento M5S che istituiva un Fondo per minori di famiglie monoparentali. Ritirati e trasformati in Ordine del giorno l’emendamento 5 Stelle sul sostegno attività logopedia, psicomotricità e psicoterapia; e quello di Italia Viva sulle start up a vocazione sociale.

Il Governo ha depositato in Commissione Bilancio al Senato l’emendamento alla manovra 17.000 che, modificando l’articolo 79, esenta farmaci e dispositivi medici dalla plastic tax. Intanto procedono i lavori in V Commissione. Da segnalare il ritiro dell’emendamento 41.27 a prima firma Leone (M5S) con il quale si puntava ad istituire un Fondo per minori di famiglie monoparentali.

Ritirati e trasformati in Ordine del giorno gli emendamenti 41.29 Dell’Olio, Floridia, De Lucia, Gallicchio, Puglia (M5S) con il quale si disponeva che l’assegno di 960 euro annui erogato mensilmente a decorrere dal mese di nascita o adozione dovesse essere riconosciuto, per ogni figlio adottivo dal 1° gennaio 2020 al 31 gennaio 2020, anche al fine di garantire il necessario sostegno per le attività di logopedia, psicomotricità e psicoterapia; e 40.0.1 Comincini, Renzi, Faraone, Conzatti, Ginetti (IV) sulle Start up a vocazione sociale.

[continua…]

Competenze digitali: le aziende farmaceutiche a caccia di talenti
Emofilia. Al Policlinico di Milano trattamento con terapia genica. È la prima volta in Italia

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde