M5S, Lega e Decreto Semplificazioni. Quali impatti sulla farmaceutica?

Oltre a nuove possibili misure sulle banche dati per la Disposizione anticipate di trattamento, prevista anche una nuova metodologia per la determinazione del fabbisogno di personale degli enti del Servizio sanitario nazionale.
L’inserimento dei medicinali nell’elenco degli innovativi non ancora in commercio in Italia o non a carico del Servizio sanitario nazionale sarà subordinato alla negoziazione del prezzo tra l’azienda produttrice e l’Aifa.

Per non rischiare di incorrere in sanzioni amministrative, in caso di interruzione, temporanea o definitiva, della commercializzazione di un medicinale nel territorio nazionale, il titolare dell’Aic ne dovrà dare comunicazione all’Aifa non meno di 4 mesi prima dell’interruzione (attualmente sono 2 i mesi previsti).

2019: attese approvazioni e risultati di studi clinici su alcuni farmaci
7 nuovi farmaci in commercio

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde