Il Governo scopre le carte. Per la sanità 4 miliardi in più per spese correnti ed edilizia sanitaria. Via superticket, arriva la sugar tax per le bibite e aumentano le accise per le sigarette, comprese le e-cig.

In attesa di conoscere il testo effettivo del ddl di Bilancio, il Governo risponde ai rilievi di Bruxelles allegando alla lettera una scheda con tutte le misure adottate nel Consiglio dei Ministri del 15 ottobre e nel successivo vertice di lunedì scorso. Tra le misure anche misure specifiche per le famiglie e le persone disabili e l’avvio della revisione del sistema di detrazione fiscale che escluderà però tagli a quelle per le prestazioni sanitarie, ma non per quelle veterinarie che entrano nel pacchetto da revisionare.

Con una scheda di sintesi ma molto dettagliata, il Governo accompagna la sua lettera di risposta alla richiesta di chiarimenti della UE sulla manovra 2020.

Nella scheda, che pubblichiamo di seguito integralmente, tutte le misure  per la legge di Bilancio e anche le possibili novità emendative al decreto fiscale in materia di lotta all’evasione emerse nel Consiglio dei ministri del 15 ottobre scorso e dal vertice di maggioranza di lunedì scorso.

Ecco il testo:

Il Documento Programmatico di Bilancio 2020 (DPB 2020), inviato alla Commissione europea, definisce il perimetro dei conti pubblici in cui si muove la manovra economica per il triennio 2020-2022.

Per il 2020 partivamo da un quadro tendenziale, ossia la situazione che si sarebbe verificata in assenza di interventi, che prevedeva un deficit all’1,4% del PIL. Questo dato dipende principalmente dai risparmi rispetto a quanto preventivato inizialmente per Quota 100 e per il Reddito di Cittadinanza, dai minori interessi sul debito pubblico per via della diminuzione dello spread (e dei tassi d’interesse sui titoli di stato), e dall’aumento dell’IVA. Se non fossimo intervenuti le famiglie italiane avrebbero subito un vero e proprio salasso da 600 euro all’anno, in media, a causa dell’aumento dell’IVA di 23,1 miliardi. Si tratta delle famose clausole di salvaguardia che sarebbero scattate a partire dal 1° gennaio 2020.

[continua…]
AIFA: Esiti della riunione della Commissione Tecnico Scientifica (CTS)
Novartis-Grecia: un dibattito gratuitamente spettacolarizzato

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde