AIFA: Vaccino AstraZeneca controindicato negli individui con pregressa sindrome da perdita capillare

Arriva un ulteriore aggiornamento da parte dell’Agenzia Italiana del Farmaco in relazione alla valutazione del rischio di insorgenza di sindrome da perdita capillare dopo vaccinazione con Vaxzevria, il vaccino sviluppato da AstraZeneca.

Nei giorni immediatamente seguenti la vaccinazione, sono giunte alcune segnalazioni di sindrome da perdita capillare (CLS). Si tratta ad ogni modo di casi indicati da AIFA come molto rari e per alcuni soggetti era già presente un pregresso di CLS. Tra questi, si riporta tuttavia un caso con esito fatale.

Ad oggi, Vaxzevria è controindicato nei soggetti che in precedenza hanno presentato episodi di CLS.

Presentazione risultati VI indagine di settore “La filiera italiana dell’integratore alimentare”
GSK: consumer health dismesso nel 2022. Si punta su vaccini, Hiv e specialità

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde