Test Diasorin: la procura archivia le accuse

La Procura di Milano chiede di archiviare l’inchiesta sul presunto “anomalo condizionamento” relativo all’affidamento a Diasorin della fornitura di 500mila kit sierologici, per un valore di circa 2 milioni di euro. Secondo quanto emerso, le indagini non hanno dimostrato “né la fraudolenza nella costruzione artificiosa della gara, né il concreto pericolo di condizionamento della scelta del contraente”.

Inoltre, la Procura archivia anche la posizione del professore Fausto Baldanti, che all’epoca dei fatti ricopriva il ruolo di componente del Comitato Tecnico Scientifico istituito da Regione Lombardia e responsabile del laboratorio di virologia molecolare del Policlinico San Matteo di Pavia, da cui Diasorin aveva ottenuto la validazione dei test.

USA: sanitari positivi al covid possono continuare a lavorare
Distribuzione farmaceutica chiede obbligo al vaccino per tutto il comparto

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde