Reumatologi, il Tar ha riconosciuto libertà prescrittiva medici

Gli esperti: “Respinto il tentativo di monopolio a danno dei pazienti”

È STATA appena respinta dal Tar del Piemonte la proposta che era stata mossa dalle regioni Piemonte, Valle d’Aosta, Lazio, Sardegna e Veneto per l’acquisto di un unico farmaco biosimilare per la cura di alcune malattie reumatiche. “Un tentativo di monopolio” – che avrebbe messo fuorigioco il farmaco originator – al quale si erano opposti i reumatologi, presentando al Tar un ricorso contro questa decisione: “Abbiamo contrastato un tentativo di monopolio inaccettabile”, dicono gli esperti, commentando l’ordinanza che arriva mentre a Rimini è in corso il 55° Congresso nazionale della Società italiana di reumatologia (Sir).

Effetti indesiderati dei farmaci per osteoporosi e trattamenti oncologici
Il Tar Sardegna ammette in fascia A i farmaci di nuova generazione per la cura del diabete

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde