Cassazione: l’ISF non è un agente di commercio

La Corte di Cassazione, sezione Lavoro, ha preso recentemente in esame la questione legata al licenziamento di un Informatore Scientifico residente a Palermo e impiegato presso l’azienda Essex srl.

Nella prima sentenza del 7 agosto 2017, la Corte d’appello di Palermo stabiliva che il licenziamento, intimato il 9 luglio 2015, risultava illegittimo. Essex srl è dunque stata chiamata a reintegrare l’informatore scientifico all’interno dell’organico.

Il Tribunale di Palermo ha inoltre specificato che l’attività dell’ISF non è riconducibile a quella di agente di commercio. Semmai, può essere considerato una collaborazione coordinata continuativa, Co.Co.Co.

Zoom Fatigue, sindrome di Hikikomori, iperconessione. Ecco le insidie dello Smartworking
Il contratto segreto di Pfizer con l'UE

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde