Vaccino Covid: la situazione degli Isf in Umbria

Oltre ai medici di base, presso studi medici ed Rsa sono stati già vaccinati anche assistenti, personale paramedico, para sanitario e segretari. Come è possibile dunque, in questo quadro, qualificare gli Informatori Scientifici all’interno del piano vaccini?

Pur non essendo inseriti all’interno delle categorie degli operatori sanitari, alcune regioni hanno deciso di includere gli ISF in fascia 1 in qualità di lavoratori a rischio. Come si sta muovendo l’Umbria?  La situazione non è purtroppo definita. Al momento, per coloro i quali godono di un buono stato di salute e non hanno patologie pregresse sarà necessario attendere a lungo, forse più di un anno.

Giornata internazionale della donna: la relazione 2021 sulla parità di genere in UE
Regione Lazio: no al vaccino in fase 1 per gli Informatori

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde