Unione Industriale Pisana: perché Regione Toscana non ha inserito gli Isf nel piano vaccini?

In attesa di ulteriori aggiornamenti sul piano vaccini per gli Informatori Scientifici, segnaliamo che l’Unione Industriale Pisana si riallaccia all’appello di Confindustria Toscana. Gli imprenditori pisani chiedono infatti al presidente Eugenio Giani e all’assessore regionale alla Sanità Simone Bezzini di poter consentire a tutti gli operatori delle aziende del settore farmaceutico di rientrare tra le categorie prioritarie per la somministrazione del vaccino anti Covid.

Roberto Lacorte, amministratore delegato di PharmaNatura ha inoltre aggiunto: “Come industriali farmaceutici, ci chiediamo perché in alcune regioni i nostri informatori scientifici siano stati vaccinati e invece in Toscana questo non sia avvenuto. Questa misura potrebbe invece rendere ancora più sicuro l’ambiente di lavoro all’interno delle aziende e permettere agli informatori scientifici di poter svolgere con ancora maggior serenità e sicurezza il loro lavoro all’esterno delle aziende”

Ritirato emendamento Pirro-Castellone per vaccino prioritario agli ISF
APSS Trento: prorogata la sospensione degli incontri con gli Informatori

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde