Sicilia: assessorato alla salute dispone ripristino attività ISF

Lo scorso 15 giugno si è tenuta l’audizione della presidente A.I.I.S.F. Palermo, Loredana Passafiume, presso la VI° Commissione Salute dell’Assemblea Regione Sicilia. L’oggetto dell’incontro è legato alla situazione professionale attuale degli Informatori Scientifici, caratterizzata da forti complessità e criticità.

In particolare, Passafiume ha evidenziato le difficoltà di accesso ad alcune strutture ospedaliere, le quali effettuano scelte discrezionali non sempre uniformi alle disposizioni generali vigenti.

In base a quanto riportato all’interno del resoconto del sommario relativo alla Seduta, apprendiamo che: “la Commissione Salute, Servizi sociali e sanitari dell’ARS approva la risoluzione n. 29 nella seduta dal 22 giugno 2021, con la quale si impegna il Governo Regionale e per esso I’Assessore per la salute, ad intervenire presso le strutture sanitarie del SSR e l’Ordine dei Medici per garantire l’adeguato svolgimento dell’attività̀ professionale esercitata dagli Informatori Scientifici del Farmaco. Nella risoluzione si sollecita il corretto adempimento alle disposizioni impartite con nota prot. n. 21519 del 9 giugno 2020, riguardanti I‘aggiornamento della disciplina sugli accessi alle strutture ospedaliere ambulatoriali del Servizio sanitario regionale da parte degli ISF, ad oggi rimaste in larga misura inapplicate.

Al fine di poter trovare un’applicazione concreta alla risoluzione, il Direttore dell’Assessore Regionale ha dunque inviato una circolare a tutti i legali rappresentanti delle Aziende e degli Enti del S.S.R. e ai Presidenti degli Ordini Provinciali dei Medici per disporre il ripristino delle normali condizioni lavorative degli ISF.

Lancio di nuovi farmaci: grandi farmaceutiche Vs. piccole biotech
Ex ISF Onilab: licenziata perché "mi sono rifiutata di fingermi medico e fare tamponi"

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde