Sandoz: prospettive future incerte per i lavoratori dello stabilimento di Rovereto (TN)

Sandoz, divisione del Gruppo Novartis, è tra i leader mondiali nel settore dei farmaci generici equivalenti e nei biosimilari.

I vertici dello stabilimento roveretano hanno annunciato nelle ultime ore di aver avviato la procedura di mobilità per il licenziamento di 18 dipendenti, in quanto la cessazione della produzione della Tiamulina, a causa del mancato rinnovo del contratto di fornitura, comporterà una riduzione di circa il 60% dei volumi produttivi degli ultimi tre anni.

Proclamato stato di agitazione e sciopero in Chiesi Farmaceutici il 25 giugno 
23 nuovi farmaci in commercio

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde