Riprendono le attività degli ISF in Piemonte

Grazie ad un intenso lavoro di collaborazione del Coordinamento regionale Fedaiisf con la Regione Piemonte è stato possibile concordare una normativa volta a riprende le disposizioni poste in essere nel corso della fase 2 della pandemia. La normativa è stata dunque inviata a tutte le Direzioni Generali e Sanitarie delle Strutture della Regione Piemonte al fine di consentire una ripresa delle attività degli Informatori Scientifici.

In base alle indicazioni fornite dalla Regione, le disposizioni di accesso degli ISF alle strutture sono le seguenti:

  • Prediligere gli incontri a distanza limitando gli accessi diretti;
  • Gli incontri face to face dovranno avvenire solo su appuntamento e all’interno di locali idonei;
  • Si raccomanda il pieno rispetto delle misure di sicurezza previste dall’attuale normativa nazionale e regionale.
L'86% degli italiani ha utilizzato la telemedicina dopo l'inizio della pandemia
Asp Reggio Calabria: deferiti per truffa e falso 49 dipendenti

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde