Regione Puglia: Isf esclusi dalla priorità per il vaccino Covid 19. L’appello di Confcommercio

Al momento gli Informatori Scientifici pugliesi non sono inclusi nelle categorie con priorità 1 per la ricezione del vaccino contro il Covid. Le regioni limitrofe, come Campania e Basilicata, hanno già provveduto ad inserire gli informatori tra le categorie professionali considerate “a rischio” poiché operanti in ambito sanitario.

Leonardo Giangrande, presidente provinciale di Confcommercio Taranto, ha accolto i dubbi e le perplessità degli isf associati alla categoria provinciale Confcommercio Professioni. Nei giorni scorsi ha esposto le richieste pervenute attraverso una lettera indirizzata all’assessore regionale alla Sanità, Pier Luigi Lopalco, e al presidente della Regione, Michele Emiliano. Giangrande ha ribadito la necessità di tutelare la salute e la continuità professionale degli isf.

Vaccinati i primi 100 Isf d'Italia
Comunicato Asl Salerno: modalità di adesione al piano vaccinale per gli Isf

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde