Nuovi minimi retributivi per il CCNL Chimico

A giugno era stato condiviso l’annuncio relativo al raggiungimento di un accordo per quanto riguarda la verifica e adeguamento del Trattamento Economico Minino (TEM) relativo allo scostamento tra inflazione prevista e quella riscontrata dall’ISTAT, secondo quanto previsto dal CCNL.

In caso di scostamenti di inflazione superiori allo 0.5% per anno, il testo contrattuale prevedeva un riallineamento del differenziale per la tranche di luglio 2021, attraverso l’attivazione di un meccanismo di funzionamento dell’EDR.

Ad oggi il differenziale da riallineare è di 1,6% dal momento che l’inflazione programmata per il biennio 2019 / 2020 prevedeva il 2,8%.

Philip Morris entra nel farmaceutico
Sanità: arriva il ranking delle Regioni italiane

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde