Marketing farmaceutico: l’opinione degli operatori sanitari

Raggiungere i medici veicolando più contenuti digitali? Secondo un nuovo studio di Accenture è meglio privilegiare la qualità e non la quantità.

Circa 8 operatori sanitari su 10, l’83%, affermano che le informazioni veicolate dalle aziende farmaceutiche sono più rilevanti ora rispetto al pre-Covid. Tuttavia, emerge anche una situazione caratterizzata da maggiore disordine, a causa del passaggio forzato al digitale. Il 64% degli operatori sanitari ha affermato di ricevere troppi contenuti dalle farmaceutiche e dai loro rappresentanti, mentre il 65% sostiene che almeno un’azienda farmaceutica ha inviato delle email di “spam” durante la pandemia.

In base al quadro che emerge dallo studio Accenture, dunque, le aziende farebbero bene a ridurre al minimo il “rumore” come sottolineato da Suzy Jackson, amministratore delegato di Accenture per l’healthcare.

Leggi l’articolo tradotto in italiano da Google

Leggi l’articolo originale in lingua inglese

Bambini nati durante la pandemia e ritardi nello sviluppo
Nutraceutica: nasce il nuovo gruppo di Specchiasol e Farma-Derma

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde