Manifestazione degli 80 precari AIFA lasciati a casa

Il 30 giugno, dopo circa un anno di trattative volte ad ottenere un prolungamento contrattuale, è scaduta l’ultima proroga per gli 80 precari impiegati presso l’Agenzia Italiana del Farmaco. Si tratta di risorse inserite con contratti di cococo o in somministrazione, i quali, alcuni dopo 10 anni, hanno visto concludersi la collaborazione con AIFA.

I lavoratori precari dell’Agenzia Italiana del Farmaco hanno diffuso una nota all’interno della quale hanno deciso di esprimere il loro pensiero e le loro intenzioni. A fronte di una noncuranza della politica e dei vertici dell’amministrazione, comunicano i precari, hanno indetto una doppia manifestazione che si terrà mercoledì 7 luglio, alle ore 9.00 sotto la sede AIFA in via del Tritone e venerdì 9 luglio, alle ore 9.00 di fronte al Ministero della Salute in Lungotevere Ripa.

Terapie innovative ad alto costo: il progetto di Sifo
Sanità: la relazione sulle attività del Garante Privacy nel 2020

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde