Green Pass per l’Informatore Scientifico: chi effettua la verifica?

A partire dal 15 ottobre e sino al 31 dicembre 2021 è prevista l’esibizione del Green Pass per svolgere l’attività lavorativa. Si tratta di una pratica che riguarda i lavoratori dipendenti ma anche tutti coloro i quali hanno in essere contratti esterni.

Per quanto riguarda i lavoratori esterni, il comma 4 dell’art. 3 del D.L. n. 127/2021 definisce l’obbligo da parte dei datori di lavoro di verificare che tutti i lavoratori, dipendenti e autonomi, presenti sul luogo di lavoro siano in possesso del Green Pass. È invece esente il personale impiegato in attività formative, quali stage o borse di studio, o volontariato.

È inoltre previsto un doppio controllo per chi opera in trasferta, come è il caso di chi ricopre il ruolo dell’Informatore Scientifico, che raramente si sposta a partire dalla sede di lavoro aziendale, pertanto non esibisce il Green Pass. In questo caso il controllo può avvenire a cura del datore di lavoro destinatario.

Come andrà la stagione influenzale?
Svezia e Danimarca sospendono il vaccino Covid di Moderna

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde