Garante Privacy: il datore non può chiedere i nominativi dei dipendenti vaccinati contro il Covid

Il garante della Privacy ha chiarito alcuni dubbi legati legati al Vaccino Covid attraverso  una serie di FAQ.  L’obiettivo è quello di fornire delle linee guida utili ad aziende, enti e amministrazioni pubbliche per poter applicare in maniera corretta le normative legate alla tutela dei dati personali dei dipendenti. Parallelamente, le normative costituiscono una tutela per la prevenzione del trattamento illecito di dati personali evitando inutili costi di gestione o problematiche di natura discriminatoria.

Secondo tali disposizioni, si chiarisce al datore non è consentito richiedere i nominativi dei dipendenti che hanno ricevuto il vaccino anti Covid, né le relative certificazioni. Ad oggi non vi è infatti una normativa nazionale che impone la vaccinazione a determinate categorie professionali.

Assemblea Regionale Umbria: priorità per gli ISF nel piano vaccini
Sandoz di Novartis acquista gli antibiotici di GSK

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde