Via libera al Decreto fiscale. Stop ai presidenti-commissari per la sanità, procedure semplificate per payback

Stanziati, inoltre, 9 mln per il Bambin Gesù, 12,5 mln al Cnao e 11 mln alla Fondazione Santa Lucia. Per il 2020, inoltre, in arrivo 5 mln per gli Irccs della ”Rete oncologica” del Ministero della salute, impegnati nello sviluppo delle nuove tecnologie antitumorali CAR-T, e 5 mln per gli Irccs della ”Rete cardiovascolare” del Ministero della salute, impegnati nei programmi di prevenzione primaria cardiovascolare. Sempre per il 2020, previsti 50 mln per le infrastrutture tecnologiche legate ai sistemi di prenotazione elettronica per l’accesso alle strutture sanitarie. Sanatoria da 177 mln per i produttori di e-cig. Il testo passa ora alla Camera.

L’Assemblea di Palazzo Madama ha approvato oggi, con 147 voti favorevoli, 104 contrari e 6 astensioni, il decreto fiscale. Il testo passa ora all’esame della Camera. Diverse le misure per la sanità, dallo stop al doppio ruolo per i presidenti di Regione commissari ad acta per la sanità, alla semplificazione delle procedure per le transazioni con le aziende farmaceutiche relative ai contenziosi sul ripiano del payback per gli anni 2013, 2014 e 2015. E ancora, dall’esonero dell’obbligo di fatturazione elettronica per medici, farmacisti, altri operatori, fino a finanziamenti ad hoc per diverse strutture sanitarie.

Farmaci: la vera storia del caso Avastin-Lucentis
Artrosi: grazie alle nanoparticelle i farmaci arrivano all’interno della cartilagine

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde