Moderna punta a un’emissione di azioni per finanziare la fase 3 del suo vaccino contro Covid-19

Per finanziare il nuovo step la società conta di rimediare almeno 1,3 miliardi di dollari entro luglio 2020. Il listino in borsa al Nasdaq ha risposto positivamente alla notizia tanto da segnare un +20%

Da mesi ormai si parla del vaccino a Rna che la statunitense Moderna sta preparando e che, dai test preliminari, ha superato la fase II di sperimentazione. Ma per portare avanti gli studi la società sta pensando a un’emissione di azioni per finanziare il nuovo step in cerca di almeno 1,3 miliardi di dollari entro luglio 2020. Il listino in borsa al Nasdaq ha risposto positivamente alla notizia tanto da segnare un +20% arrivando a un valore di 80 dollari ad azione.

Puglia: La sezione provinciale FEDAIISF invita la classe medica ad una fattiva collaborazione
Monza, licenziamenti: c’è l’accordo tra Rottapharm Biotech e sindacati

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde