Janssen ottiene i diritti sull’antitumorale cusatuzumab

L’unità farmaceutica Janssen di Johnson & Johnson ha stipulato un accordo del valore potenziale di 1,6 miliardi di dollari per sviluppare e commercializzare l’immunoterapico cusatuzumab sviluppato della biotech statunitense Argenx per il trattamento di numerosi tumori, tra cui quelli ematologici. Janssen effettuerà un pagamento anticipato di $ 300 milioni e Argenx potrà ricevere fino a ulteriori $ 1,3 miliardi legati a traguardi di sviluppo, normativi e di vendita.

Cusatuzumab, noto anche come ARGX-110, è un anticorpo sperimentale che ha come obiettivo il CD70 ed è attualmente in sviluppo in studi di fase di I/II in combinazione con azacitidina in pazienti con leucemia mieloide acuta (AML) e sindromi mielodisplastiche ad alto rischio (MDS) che non possono essere sottoposti a chemioterapia.

 

 

Esuberi Corden Pharma, spiraglio per la cig
Spesa farmaci, tra gennaio-luglio 2018 convenzionata ancora in calo

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde