Italia primo mercato europeo per la nutraceutica

Il consumo di integratori alimentari è mutato nel corso della pandemia. La crescente attenzione verso la cura del proprio benessere si è confermato come valore prioritario tra i consumatori italiani. Secondo quanto comunicato da FederSalus, i prodotti legati alla nutrizione alimentare hanno visto un forte incremento nei consumi. I consumatori abituali di integratori alimentari sono ad oggi ben il 58,4% degli italiani.

Le principali aree di mercato sono vitamine, minerali, probiotici e prodotti per la salute dell’apparato circolatorio. A stupire maggiormente sono i prodotti legati a benessere mentale e rilassamento i cui consumi sono cresciuti del 16,7%. Anche per gli immunostimolanti si osserva una forte crescita con un +36%.

Per le aziende attive nel campo della nutraceutica dunque, si tratta di segnali particolarmente positivi.

Braun e Merck collaborano per creare un dispositivo di neurostimolazione
Green pass obbligatorio dal 6 agosto: tutte le nuove regole

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde