Iqvia, piatta pure nella IV settimana di luglio la perdita di etico e senza ricetta

Resta stabile anche nella 30ª settimana del 2020, la quarta di luglio, la perdita del canale farmacia su etico e commerciale. E’ quanto riferisce Iqvia nel report che fotografa per Pharmacy Scanner l’andamento del mercato dall’inizio dell’epidemia: nei primi sette mesi dell’anno, dice l’analisi, il giro d’affari della farmacia mantiene una perdita del 3% sullo stesso periodo del 2019 e raggiunge i 13,8 miliardi di euro. Invariate anche le contrazioni dell’etico, -4% (per un fatturato di 8 miliardi), e del libero servizio, che conferma il -2% delle scorse settimane e totalizza 5,8 miliardi.

La linea piatta che contraddistingue il mercato della farmacia nel suo insieme e i suoi due comparti dell’etico e del commerciale si protrae ormai da quattro settimane. Ciò significa che nell’ultimo mese le vendite a valori sono sostanzialmente in linea con quelle dello stesso periodo dell’anno scorso. Ma serve un’accelerazione per recuperare quanto perso dall’inizio del lockdown.

iqvia30-2eticoch

L’andamento dei panieri della libera vendita conferma il perdurante clima di incertezza che frena i consumi nel senza ricetta. Gli incrementi positivi scarseggiano e sul breve periodo non invitano all’ottimismo.

Nell’articolo sono presenti i dettagli per singolo paniere.

[continua…]

Fase3. Nastri (FdI): assurdo divieto d'accesso a informatori scientifici. Presenterò interrogazione a ministro Speranza.
Impennata dei casi di Covid: preoccupazione dal Ministero

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde